Pop e Rock, i due treni bandiera di Trenitalia

L’avvio della nuova flotta di Trenitalia è previsto per il 2020, ma un assaggio l’abbiamo avuto già in questi giorni con i due Rock e Pop che stazionano di fronte a Palazzo barbieri. La tappa del road show nelle piazze italiane oggi è arrivata anche a Verona, alla quale hanno partecipato anche Zaia e l’amministratore delegato di Trenitalia.

Saranno 78 in tutto i nuovi treni che circoleranno per la nostra Regione, di cui 41 Rock e 31 Pop. I nomi rimandano chiaramente  al settore musicale, e non per caso. “La musica sta cambiando” è appunto lo slogan di questo road show per le piazze italiane, che oggi è arrivato anche a Verona portando con sé l’amministratore delegato di Trenitalia Orazio Iacono e il governatore del Veneto Luca Zaia.

“Abbiamo rilevato un aumento della soddisfazioni dei pendolari”, ha detto l’amministratore delegato di Trenitalia. Un investimento, per l’azienda, che nel solo Veneto ammonta a circa un miliardo di euro e che porterà ad abbassare l’età media dei treni da 16 anni a meno di cinque.

Si andrà in ordine di firma del contratto con l’azienda, quindi via subito con l’Emilia Romagna, poi sarà il turno del Veneto, forse anche qualcosa prima del 2020. In poche parole, una promessa di treni scattanti, confortevoli , riciclabili al 97%, ma con un occhio di riguardo per la sostenibilità, con spazi dedicati alle biciclette.