Ponte Nuovo, trivella in azione per 14 nuovi pali antisismici

Fase decisiva per i lavori su ponte Nuovo, che ancora per alcuni giorni resterà chiuso al passaggio anche pedonale durante l'orario di cantiere.

Ponte Nuovo lavori - trivella (2) orizzontale
La trivella al lavoro su ponte Nuovo

La nuova chiusura al passaggio su ponte Nuovo a Verona era stata annunciata qualche giorno fa. Oggi è iniziata una nuova fase cruciale per i delicati lavori di consolidamento e messa in sicurezza della struttura: è arrivata la trivella, in funzione da questa mattina presto.

Nello specifico, si tratta dei lavori che doteranno le due spalle del ponte di una nuova struttura antisismica, quella cioè che preserverà il ponte da eventuali fenomeni che potrebbero comprometterne la stabilità.

LEGGI ANCHE: Paternoster (Lega): «Da studiare le ragioni del disastro annunciato»

La nuova fase dei lavori

La trivella al lavoro su ponte Nuovo
La trivella al lavoro su ponte Nuovo

Si interviene su entrambe le spalle del ponte, una per volta. Il braccio della trivella va a scavare sulla struttura portante esistente, per una profondità fino al terreno. Ben 14 i nuovi piloni che saranno inseriti nelle due spalle del ponte, sette per ciascuna. All’interno dei pali sarà gettato calcestruzzo, mentre all’esterno saranno ricoperti di un’armatura in metallo.

Per questa fase dei lavori è previsto un cantiere di sette giorni. Oggi e domani la trivella sarà operativa nella spalla del ponte lato via Nizza, dopodiché andrà a scavare sul lato opposto. Durante i lavori è chiuso il passaggio pedonale sul ponte al transito di pedoni e ciclisti, dalle 7.30 del mattino fino alle 17.30 circa. Praticamente, in orario diurno, mentre gli operai sono al lavoro. Nel resto della giornata si potrà, invece, attraversare il ponte a piedi o in bici, in entrambe le direzioni, come indicato dai semafori provvisori in prossimità degli accessi al ponte.

LEGGI ANCHE: Tommasi: «Tocca a noi ora amministrare coi fatti»

Terminate queste delicate operazioni, si passerà ad allestire il ponteggio sospeso su tutta la struttura e sotto l’impalcato per procedere con una nuova fase del cantiere, in corrispondenza della quale sarà riaperta una corsia di marcia del ponte, quella in uscita dal centro storico.

«Parte una delle fasi decisive del cantiere – commenta l’assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco Luca Zanotto –, che ha necessitato di adeguati tempi di preparazione. Ora le trivelle sono al lavoro, 7 giorni di scavi pesanti, dalla superficie della spalla fino al terreno, per installate 14 nuovi piloni antisismici. Un intervento impattante ma risolutivo della situazione precaria in cui si trovava la struttura, in caso di rumori causati dalle trivelle chiedo ai cittadini di portare pazienza, si tratta di pochi giorni e concentrati nelle ore diurne».

LEGGI ANCHE: Damiano Tommasi, la partita perfetta

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv