Polizia locale, premiati gli agenti “eroi” in Veneto: sette sono veronesi

In occasione della Giornata della Polizia Locale Regionale, sono state consegnate le onorificenze regionali per meriti speciali. Sette agenti premiati sono in forza a corpi del territorio veronese.

Giornata Polizia Locale - Regione Veneto
New call-to-action

Ricorre oggi la Giornata della Polizia Locale Regionale, celebrata a Padova. È la terza edizione della celebrazione dedicata alle polizie locali del Veneto, un appuntamento annuale in occasione del patrono San Sebastiano, voluto dalla Regione del Veneto e istituito con la legge regionale n. 24/2020.

La cerimonia è stata l’occasione per la consegna, nell’Aula Magna dell’Università di Padova, dell’onorificenza regionale per meriti speciali a 75 operatori che si sono distinti nel 2021 e nel 2022, individuati con decreto del Presidente della Giunta Regionale.

LEGGI ANCHE: Verona, 18enne muore nel Camuzzoni. Si cerca un altro giovane disperso

Fra questi, sette sono in forza a corpi veronesi. Di seguito i loro nomi e le motivazioni dell’onorificenza.

Assistente Manuela Cottarelli, Comune di Lazise. «Dimostrando alto senso del dovere e sprezzo del pericolo la candidata, il giorno 24 aprile 2021, se pur libera dal servizio, si poneva all’inseguimento di una vettura condotta da due malviventi in fuga da un posto di blocco, che la avevano pericolosamente speronata. Raggiunti i fuggitivi, riusciva a bloccarli sino all’arrivo di Carabinieri e Polizia Stradale contribuendo così ad assicurarli alla giustizia».

Agente scelto Giambattista Cavalli, Comune di Verona. «Dimostrando spiccate qualità professionali ed elevato acume investigativo, durante l’anno 2021, il candidato ha condotto meticolose indagini di polizia giudiziaria finalizzate al contrasto delle intestazioni fittizie di veicoli utilizzati per la commissione di reati plurimi. Tali attività hanno contribuito all’individuazione di numerose società fantasma, ed allo smantellamento di un’associazione di stampo criminale ramificata sull’interno territorio nazionale».

Agente scelto Michele Cervato, Comune di Sommacampagna. «Dimostrando non comune determinazione e grande abilità professionale, il candidato, nel corso del 2022, si adoperava a compiere le manovre salvavita a persona colpita da arresto cardiocircolatorio affidandola già cosciente ai sanitari del 118 per le cure del caso».

Agente scelto Giovanni Ciccognani e agente Alessandro Baldan, Comune di Bardolino. «Dimostrando ferma determinazione e alto senso del dovere, il candidato, il 21 gennaio 2022, in perfetta sinergia con il collega, portava a termine il salvataggio di una donna caduta nelle acque gelide del lago di Garda afferrandola dal pontile e riportandola in sicurezza sulla terraferma affidandola alle cure dei sanitari e salvandole la vita».

Vice Commissario Giovanni Labianca e agente Giovanni Giuseppe Di Caro, Comune di Monteforte d’Alpone. «Dimostrando alto senso del dovere, abnegazione ed elevata professionalità, il candidato il 25 settembre 2022, in sinergia con il collega, prestava prontamente soccorso ad una persona ferita per una rovinosa caduta all’interno della sua abitazione, gravata da insufficienza respiratoria perché rimasta senza somministrazione dell’ossigenoterapia e la affidava ai sanitari salvandogli la vita».

LEGGI ANCHE: Questo weekend tornano i Giardini Aperti a Verona (e oltre)

Giornata Polizia Locale - Regione Veneto

Per la Polizia Locale di Verona hanno preso parte all’iniziativa l’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi insieme al comandante della Polizia locale Luigi Altamura e il vice comandante Davide Zeli. A ritirare il riconoscimento per l’agente scelto Giambattista Cavalli, impossibilitato a partecipare alla cerimonia, c’era il collega agente scelto Alberto Massella. Entrambi gli agenti sono in servizio nel Laboratorio di Analisi documentale del Comando della Polizia locale.

Dichiara l’assessora Zivelonghi: ««Il riconoscimento di oggi, che segue quelli dello scorso anno, certifica una volta in più l’eccellenza dei nostri agenti, in questo caso l’agente Giambattista Cavalli, a cui va il riconoscimento mio e di tutta l’Amministrazione. Essere agente di Polizia locale nella città di Verona è senz’altro un grande impegno, ma anche un’opportunità di apprendere ed esercitare competenze in ambiti complessi e auspico che altri seguano l’esempio dell’agente premiato».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Corazzari: «Funzione sempre più impegnativa»

«La polizia locale è per noi il primo e il più vicino presidio di legalità del nostro territorio. E mai come di questi tempi le problematiche connesse alla criminalità, all’insicurezza, al disagio, vengono associate, nel sentire comune, a temi tipicamente urbani, chiamando in causa direttamente le responsabilità delle amministrazioni locali nella costruzione attiva del bene sociale della sicurezza» ha dichiarato l’assessore regionale alla Sicurezza, Cristiano Corazzari.

«In questo contesto i corpi delle polizie locali sono chiamati a svolgere una funzione sempre più impegnativa: l’agente di oggi è una figura nuova, più moderna e vicina ai cittadini, formata all’ascolto delle istanze che vengono dalla gente, e alle problematiche che questi rappresentano e più sensibile a fornire quella percezione di sicurezza necessaria alle nostre città. E il compito nostro, come Regione del Veneto è di fornire tutti gli strumenti necessari agli operatori, affinché possano svolgere con professionalità il loro lavoro».

«Formazione è l’elemento cardine dell’impegno della Regione per la polizia locale – aggiunge Corazzari –, dal 2015 a oggi sono stati investiti oltre 10 milioni di euro. È in corso un progetto formativo avviato nel 2023 che si concluderà i primi mesi del 2024 mentre sta per partire un nuovo progetto formativo itinerante, con capofila il Comune di Venezia, per un investimento regionale di quasi 90 mila euro. In più la Regione finanzierà dieci borse di studio per il Master 2024 organizzato dall’Università Ca’ Foscari in Management dei Servizi di Polizia Locale rivolto agli ufficiali di tutto il Veneto».

«Non si tratta di un tributo meramente simbolico – ha detto Corazzari-, ma di una attestazione di stima e riconoscenza che corale arriva da tutti i cittadini del Veneto. Desidero inoltre ringraziare tutti gli agenti, senza distinzione, per l’importante lavoro che svolgono ogni giorno con grande professionalità nel garantire la sicurezza di tutti noi».

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo

Giornata Polizia Locale - Regione Veneto
L’assessore Cristiano Corazzari alla Giornata regionale della Polizia Locale 2024