Politica Agricola Comune a rischio dopo le elezioni?

periti agrari verona
Foto d'archivio.

Andrea Lavagnoli: “Chi guiderà il Paese dovrà impegnarsi in Europa perché venga riconfermato il budget per l’agricoltura”.

Preoccupazione del settore agricolo subito dopo i risultati elettorali emersi questa mattina. Andrea Lavagnoli, presidente provinciale della Confederazione italiana agricoltori (Cia), esprime le proprie perplessità soprattutto per quanto riguarda la Politica Agricola Comune in caso il governo dovesse essere messo in mano a Lega e Movimento 5 Stelle, entrambi partiti di stampo euroscettico.

Importante è anche la questione del budget per l’agricoltura che, stando a “voci di corridoio”, potrebbe essere ridotto a seguito della Brexit o ridistribuito a favore di altri Paesi. Per questo, sempre secondo Lavagnoli, serve una personalità politica disposta a ritrattare queste condizioni con lo spirito migliore mantenendo sempre un occhio di riguardo per uno dei capisaldi dell’export italiano, l’agricoltura.