Polemica logo Dolomiti. La risposta di Caner

Risponde alle polemiche sul nuovo logo delle Dolomiti, non apprezzato da Trento, e in particolare dal vicepresidente della Provincia autonoma di Trento e assessore all’ambiente, Mario Tonina, l’assessore regionale del Turismo Veneto, Federico Caner: “Il nome di Venezia è un traino eccezionale che farà bene a tutta l’area dolomitica, veneta o trentina che sia”.

“Sono finiti i tempi di ‘casa mia casa tua’, il patrimonio dell’Umanità non ha confini e il marketing ha superato polemiche come quella di Trento”. Così Federico Caner, assessore regionale al Turismo Veneto, che ha replicato al disappunto della città di Trento riguardo al logo “Dolomiti – The mountains of Venice“.

Il logo oggetto delle polemiche

“Con il payoff ‘le montagne di Venezia’ nessuno vuole appropriarsi di nulla – spiega Caner – Ci rendiamo perfettamente conto, almeno noi veneti, che le Dolomiti sono letteralmente senza confini e senza padroni, essendo patrimonio dell’Umanità. Detto questo si tratta di ragionare in termini di marketing moderno, – dice l’assessore – e il nome di Venezia è un traino eccezionale che farà gran bene a tutta l’area dolomitica, veneta o trentina che sia. Questo payoff internazionale farà bene a tutte le Dolomiti, perchè il turista non conosce i confini geografico politici all’interno di un altro Stato” conclude Caner il quale auspica che “la polemica finisca qui”. (Ansa)