Pm10, Verona torna in zona verde. In arrivo pioggia

Con l’arrivo di perturbazioni nei prossimi giorni, Verona da domani torna in zona verde per quanto riguarda le polveri sottili.

smog blocco blocchi euro 4 diesel traffico allerta arancione verona
Foto d'archivio

Da domani, giovedì 22 febbraio, Verona non sarà più in zona arancione ma tornerà in zona verde, allerta 0, del PM10. Da oggi, infatti, secondo quanto diramato dall’ultimo bollettino Arpav, la pressione è in lenta diminuzione per l’avvicinamento da Ovest di una depressione atlantica che si approfondirà e si espanderà sul Mediterraneo a partire da questo giovedì con l’arrivo di una perturbazione, che porterà precipitazioni e rinforzo dei venti, fattori favorevoli al dilavamento e al rimescolamento atmosferico e che determineranno la definitiva conclusione dell’episodio di accumulo delle polveri sottili.

Il tutto contribuirà quindi a migliorare la condizione dell’aria, con il rientro dei livelli di emergenza. 

LEGGI ANCHE: Pedone investito in viale del Lavoro, è grave

Già da domani quindi tornano a circolare le auto private diesel Euro 5. Il prossimo bollettino sarà emesso da Arpav venerdì, con i dati rilevati nella centralina al Giarol Grande.

Il blocco del traffico resta valevole per le categorie di veicoli Euro 0-1 benzina, Euro da 0 a 4 diesel, motocicli con certificato di circolazione rilasciato prima del 1° gennaio 2000.

LEGGI ANCHE: Autovelox a Verona, ecco dove sono dal 22 al 28 aprile

È sempre consentita la circolazione a tutti i lavoratori, che per distanza od orari particolari di inizio e fino turno, non possono utilizzare i mezzi pubblici.

La cittadinanza è invitata a prestare la massima attenzione nell’uso del mezzo privato e di ogni sorta di attività che possa comportare un incremento delle immissioni di polveri inquinanti.

Tutte le limitazioni e le deroghe sono consultabili sul sito del Comune di Verona

LEGGI ANCHE: Passaporto in provincia di Verona: si può fare anche in 7 uffici postali