Pescantina riparte dal gusto con “Happy weekend”

L’appuntamento, che riapre il programma degli eventi dopo la lunga pausa per l’emergenza Covid-19, ospiterà in piazza degli Alpini street food gourmet proveniente da diverse regioni d'Italia.

È stata presentata ieri, martedì 8 giugno nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, Happy Weekend, la manifestazione gastronomica in programma a Pescantina l’11, 12 e 13 giugno.

Sono intervenuti: il Presidente della Provincia, Manuel Scalzotto; l’Assessore alle Manifestazioni e alla promozione del territorio del Comune di Pescantina, Nicolò Rebonato; il socio fondatore di Gardalanding e organizzatore dell’evento, Alessio Priante e il consigliere della cooperativa Hermete, Omar Girardi.

L’appuntamento, che riapre il programma degli eventi dopo la lunga pausa per l’emergenza Covid-19, ospiterà in piazza degli Alpini street food gourmet con specialità dal Veneto, dalla Lombardia, dal Trentino, dalle Marche, dal Lazio e dalla Toscana. Si potranno così degustare, il venerdì dalle 18 alle 24 e il sabato e la domenica dalle 11 alle 24, piatti tipici come il lampredotto, i fritti dell’Adriatico, porchetta romana e cicchetti veneziani accompagnati da birre artigianali italiane e tedesche. L’offerta contempla anche portate vegane e per celiaci ed è previsto il servizio da asporto. In occasione delle prime partite degli Europei di calcio, verrà poi installato un maxischermo visibile restando seduti ai tavoli nel rispetto delle normative Covid.

L’evento, organizzato da Gardalanding in collaborazione con Pescantina Eventi e con il patrocinio del Comune di Pescantina – assessorato alle manifestazioni, proporrà anche un mercatino dell’artigianato locale

Per i più piccoli e le famiglie, inoltre, domenica dalle 15.30 in concomitanza con la Festa di Sant’Antonio, sono in programma, nell’omonima piazzetta di via Are, laboratori e giochi antichi.

La manifestazione si terrà all’aperto e in un’area estesa al fine di garantire l’adesione ai protocolli anti Covid. L’organizzazione porrà infatti particolare attenzione agli aspetti sanitari, assicurando le azioni richieste dalle normative vigenti per l’emergenza.