Periferia: pronti per i cantieri estivi

Parte da via del Vegron, sul confine est del territorio comunale, il piano di lavori stradali che l’Amministrazione comunale ha programmato per l’estate. Il cantiere è il primo di una serie di interventi. In totale sono già 3 i milioni che la Giunta ha destinato alla riqualificazione stradale, dei quali 1 milione e mezzo investiti per i lavori dei prossimi mesi. Presenti sul cantiere stamattina anche il sindaco Federico Sboarina e l’assessore alle Strade Marco Padovani.

Con l’arrivo della bella stagione partono anche gli interventi di riqualificazione stradale. Il piano dei lavori prenderà inizio da via del Vegron, sul confine est del territorio comunale e, entro domani, porterà all’asfaltatura della strada che va dall’incrocio con via Mattarana alla curva prima dell’ingresso dell’ecocentro: il primo di una serie di interventi che nel corso della stagione estiva toccheranno diversi quartieri e frazioni periferiche.

Questa mattina le ruspe hanno iniziato la fresatura di una parte di via del Vegron, circa 400 metri di strada interessati nelle scorse settimane dagli scavi di Acque Veronesi, per il rifacimento delle condutture dell’acquedotto. Con l’occasione, la via è stata anche allargata di un metro per consentire il passaggio dei mezzi pesanti, che spesso utilizzano quel tratto stradale che collega San Martino Buon Albergo con la tangenziale est e Montorio.

In totale sono già tre i milioni che la Giunta ha destinato alla riqualificazione stradale, dei quali un milione e mezzo investiti per i lavori dei prossimi mesi.

Presenti sul cantiere stamattina anche il sindaco Federico Sboarina e l’assessore alle Strade Marco Padovani.

“Verona conta oltre mille chilometri di strade, – ha dichiarato il sindaco – che non potrebbero essere riasfaltate in una sola estate, per questo abbiamo predisposto un piano di lavori che di anno in anno andrà avanti, a partire proprio dalla periferia, finora abbandonata a se stessa”.