Pastore tedesco incatenato in solitudine nel Veronese: sequestrato dall’Oipa

Le guardie zoofile sono intervenute in provincia di Verona per un pastore tedesco di 8 mesi legato a catena. Denunciato l’uomo che lo deteneva. Ora attende di essere preso in affido per iniziare una nuova vita.

pastore tedesco verona
Il pastore tedesco sequestrato dall'Oipa nel Veronese

Un cucciolone di pastore tedesco che viveva in un piccolo recinto abbandonato a sé stesso in provincia di Verona è stato sequestrato delle guardie zoofile dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa). L’uomo che lo deteneva in quelle è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Verona ai sensi dell’articolo 727 comma 2 del Codice penale (Detenzione incompatibile e produttiva di gravi sofferenze).  

«Nell’ambito dei nostri controlli a Verona e provincia a tutela degli animali vittime di maltrattamento, abbiamo trovato questo povero lupetto di 8 mesi costretto a vivere in solitudine legato a una catena di circa due metri. Questa lo aveva intrappolato attorcigliandosi sul suo corpo», racconta Massimiliano D’Errico, coordinatore delle guardie zoofile Oipa di Verona e provincia. «Abbiamo interpellato il Pubblico ministero, che ci ha dato la disposizione di procedere al sequestro del cane».

LEGGI ANCHE: Tenta di nascondere la droga, arrestato con 21 dosi addosso

Il pastore tedesco ora si trova in una struttura sanitaria ed è in attesa di essere affidato in custodia giudiziaria a chi saprà prendersene cura. «Si tratta di un cucciolone esuberante. Per lui cerchiamo una famiglia con esperienza nel gestire un animale così giovane e forte». 

Chi volesse prenderlo in affido può contattare il Nucleo delle guardie zoofile di Verona scrivendo un’email a info.guardieverona@oipa.org. Lo stesso indirizzo può essere utilizzato per denunciare situazioni di abuso e maltrattamento su animali.

L’Oipa ricorda che, a parte le possibili responsabilità penali, nella Regione Veneto è vietato per legge tenere a catena i cani. Uniche deroghe sono possibili solo per ragioni sanitarie o per misure urgenti di sicurezza, necessariamente temporanee. Entrambe le deroghe, tuttavia, devono essere certificate da un veterinario.

Per le segnalazioni in tutta Italia: https://www.guardiezoofile.info/nucleiattivi/

LEGGI ANCHE: Il Cipess sblocca i 92 milioni per il filobus di Verona

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM