Parto in casa con guida al telefono: è successo questa notte a Calmasino

Meno di un anno fa aveva fatto scalpore il caso di Cerro Veronese, poi un altro a Bovolone. Questa notte il parto in casa con "istruzioni telefoniche" è avvenuto a Calmasino di Bardolino. Un lieto evento per il paese, dopo il tragico fatto di cronaca che lo ha colpito negli scorsi giorni.

neonato parto in casa
Foto d'archivio.

Quando la vita chiama… l’infermiere del 118 risponde. Aveva fretta di nascere il bimbo (o la bimba, non ne conosciamo il sesso) che nella notte ha costretto la madre a partorire in casa, a Calmasino di Bardolino.

La donna, alla seconda gravidanza, grazie alle indicazioni al telefono di un infermiere del 118 è riuscita a partorire fra le mura di casa, questa notte intorno all’1.30. Intanto stavano arrivando i soccorritori del Suem, con ambulanza e automedica, che hanno portato mamma e neonato in ospedale a Peschiera per le cure del caso.

LEGGI ANCHE: Venire al mondo, fra le mura di casa

Un lieto evento non nuovo: meno di un anno fa vi avevamo raccontato il caso di Bianca Ceschi, figlia di Alice Ferrari e di papà Giuseppe, nata a novembre 2020 a Cerro Veronese. A gennaio, invece, un altro caso simile a Bovolone.

LEGGI ANCHE: Veneto: aggiornato il piano “anti-Covid”, mascherine consigliate

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv