Paolo Danieli si schiera al fianco di Sboarina alle prossime amministrative

Paolo Danieli, già senatore per quattro legislature, dopo una decina d’anni torna in campo al fianco di Federico Sboarina alle prossime elezioni amministrative. «Non voglio che a Verona cada nelle mani del centrosinistra», queste le sue parole.

Paolo Danieli
Paolo Danieli

Paolo Danieli si schiera al fianco di Sboarina alle prossime amministrative

Paolo Danieli, già senatore per quattro legislature, dopo una decina d’anni torna in campo per scongiurare il ritorno della sinistra al governo della città dopo vent’anni. Danieli sarà infatti al fianco di Federico Sboarina alle prossime elezioni amministrative.

«Non voglio che Verona cada di nuovo nelle mani del centrosinistra»

«L’ho fatto perché non voglio che a Verona succeda quello che è successo nel 2002, quando la città per alcuni errori del centrodestra è stata regalata per cinque anni al centrosinistra. Voglio che il centrodestra vinca con Sboarina, che lo rappresenta in pieno. Voglio anche che Verona torni a essere centrale nel Veneto. Assieme alla maggioranza, vorrei che si costruisse una grande città che possa garantire un futuro ai nostri figli», commenta così ai nostri microfoni.

«Io sono contento che la destra a Verona stia assumendo sempre più peso. Ho sempre militato nella destra; ho ritenuto quindi di non dovermi tirare indietro nemmeno in questa battaglia, che vuole far coincidere le esigenze dei veronesi con il risultato elettorale», aggiunge.

Tra le priorità di Verona, Danieli evidenzia infine quella di «tornare a essere centrale nel Veneto. La nostra città soffre di essere marginalizzata e rivendica il suo ruolo storico».

Guarda su Radio Adige Tv l’intervista a Federico Sboarina:

L’entusiasmo del sindaco Federico Sboarina

«Paolo Danieli è un amico di vecchia data e ha un’immensa esperienza. Sono molto orgoglioso che faccia parte della mia squadra perché può portare la sua visione, le sue capacità e il suo consenso. Non dobbiamo dare il vantaggio a una sinistra che ha dimostrato di non saper governare la città», questo il commento del sindaco Federico Sboarina.

Paolo Danieli

Danieli è stato tra i promotori del rinnovamento generazionale del MSI che a Verona ha avuto una delle realtà più vivaci. Espulso con l’intero gruppo dirigente e militante all’epoca della gestione di Pino Rauti nella seconda metà degli anni’80, vi è rientrato con l’elezione di Fini alla segreteria nazionale nel novembre del 1991.

Nel ‘92 viene eletto in Parlamento assieme a Nicola Pasetto, leader veneto della destra giovanile. Viene riconfermato al Senato per quattro legislature. Nel ’94 è stato tra i fondatori di Alleanza Nazionale. Coordinatore regionale tra il 1998 e il 2002 è stato poi Presidente della Consulta nazionale della Sanità e capogruppo in Commissione Sanità del Senato.

Uscito da Alleanza Nazionale nel 2007, ha fondato La Destra con Francesco Storace, da cui però se n’è andato per dissensi politici. Ha collaborato negli anni con diversi giornali e riviste. Nel 2009 ha poi fondato il centro politico-culturale “L’Officina” come laboratorio politico per la ricostruzione della destra e del centrodestra.

Guarda l’intervista a Paolo Danieli su Radio Adige Tv:

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv