Paolo Arena: «Coprifuoco alle 22 inadeguato e inaccettabile»

Il Veneto torna in zona gialla. Il presidente di Confcommercio Verona Paolo Arena torna a commentare alcune scelte del governo che non convincono. Grande preoccupazione anche per la stagione areniana e in generale per il rilancio del turismo.

«Sul coprifuoco crediamo che ci sia ancora tanto da fare perché riteniamo che sia inadeguato e inaccettabile il fatto di tenere ancora i cittadini italiani fino alle ore 22 e altrettanto inaccettabile non poter programmare tutta quella che è la stagione areniana e soprattutto la stagione turistica». Parole di Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona che stamane è intervenuto ai nostri microfoni sul tema riaperture e sulla zona gialla che è tornata anche in Veneto e che consente alle attività commerciali, in particolare bar e ristoranti, e prendere una boccata d’ossigeno.

Leggi anche: Decreto riaperture, Paolo Arena: «Verona non affondi, come fece il Titanic»

«E’ una piccola boccata d’ossigeno per il 50% delle attività perché non tutti i nostri soci hanno un deor o spazi all’aperto. Stiamo lavorando con le amministrazioni comunali, anche con Verona per permettere a tutti di ripartire. Speriamo nel tempo».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM