Pallavolo, Enrica Biondani è la freccia in più all’arco dell’Arena Volley

Arena Volley Team Enrica Biondani

Contro Ospitaletto la schiacciatrice di Vivigas Arena Volley Enrica Biondani ha contribuito alla vittoria finale, ripagando la scelta fatta dal mister.

La vittoria per 3-2 contro Vinilgomma Ospitaletto ha permesso a Vivigas Arena Volley di raggiungere quota 20 punti, in compagnia del Duetti Giorgione. Molte sono state le note positive, ma anche quelle su cui lavorare, in modo da presentarsi al meglio per la trasferta di sabato a Pisogne contro la terza forza del campionato. Un altro esame di maturità attende quindi la squadra guidata da Marcello Bertolini.

Prosegue la serie positiva di Vivigas, che sabato ha visto il ritorno in campo della schiacciatrice Enrica Biondani, schierata dal mister dopo un lungo periodo a bordo campo. «Il cambio allenatore» spiega «ha dato il cambio di rotta sperato, così come sono contenta per aver avuto la possibilità di giocare dopo tanto tempo. Avevo infatti giocato la prima di campionato e in un’altra occasione, ma solo pochi punti. Contro Ospitaletto finalmente ho avuto la possibilità di dare il mio apporto alla squadra».

Biondani si è fatta trovare pronta al momento della chiamata di mister Bertolini. «Sinceramente» ammette «non è stato semplice ritornare in campo, perché sentivo la responsabilità di continuare a fare bene come stava facendo la squadra in una partita difficile e importante. Una volta entrata però, tutto è passato e, a mio avviso, penso che tutto andato abbastanza bene». Enrica torna a sorridere. «Dopo il campionato giocato a Peschiera l’anno scorso, ero venuta alla Vivigas per fare una scelta di vita, ma anche per rimettermi in gioco salendo di categoria, consapevole comunque di dover sudare tantissimo per migliorare e ritagliarmi un ruolo in una squadra di alto livello».

Obiettivo che sembra essere stato raggiunto ma, come ogni punto di arrivo, ce n’è uno di partenza. E la Biondani è pronta a rispondere presente per dare ancora il proprio contributo in vista del prossimo difficile impegno contro Pisogne. «Dobbiamo affrontare un’altra partita difficile contro un’altra squadra forte, ma sarà importante continuare a fare punti, per la classifica, ma anche per il morale della squadra, ormai ritrovato. Stiamo attraversando un ottimo periodo» sottolinea «e siamo a otto punti proprio da Pisogne che è terza in classifica, quindi ancora tutto è possibile visto che ci sono tanti punti ancora in palio. Crediamoci e proviamoci fino alla fine, sfruttando al meglio le prossime partite contro squadre di alta classifica, tenendo sempre in mente le parole del mister Bertolini, che» conclude «dice sempre che non si gioca mai per stare a metà classifica, ma per puntare sempre in alto».