Ottomila bambini nelle biblioteche veronesi nell’ultimo anno educativo

Le biblioteche di quartiere hanno offerto l’opportunità di avvicinare le scuole ai servizi bibliotecari di base: 148 le visite guidate tenute dai bibliotecari nelle dodici biblioteche.

libri biblioteca libro cultura leggere
Foto d'archivio

Quello tra scuola e biblioteche cittadine è un connubio vincente. Che dimostra che agli alunni e alle alunne il libro piace, così come piace partecipare a laboratori e progetti legati ai libri e ai loro vari generi. 

I numeri dell’anno scolastico appena chiuso premiano l’impegno dell’Amministrazione nel potenziare le attività proposte nelle diverse sedi alle scuole di ogni ordine e grado della città di Verona: 362 le visite guidate e i percorsi tematici effettuati in Biblioteca Civica, al Centro Audiovisivi e nelle 12 biblioteche di quartiere, che hanno visto la partecipazione di quasi 8000 alunne ed alunni con i loro insegnanti.

In Biblioteca Civica alta la partecipazione delle scuole primarie (50 classi), in notevole crescita quella delle scuole secondarie di 2’ grado (33 classi), e significativa anche quella delle scuole dell’infanzia (20 sezioni) e delle scuole secondarie di 1° grado (25 classi). Non sono mancate le attività in biblioteca con gli asili nido e i servizi per l’infanzia e le visite agli spazi da parte degli studenti adulti dei CPIA cittadini, con un dato finale di 121 attività didattiche effettuate.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Per quanto riguarda le proposte tematiche accolte dagli insegnanti, hanno prevalso il percorso specifico relativo alla Biblioteca Ragazzi (con approfondimenti su fiaba, poesia, Salgari, Pinocchio, narrativa Giovani Adulti e divulgazione) e la visita agli spazi; da gennaio 2024 è stato attivato anche il percorso sul libro antico. Numerose anche le attività in autogestione condotte dagli insegnanti e i prestiti speciali alle scuole.

Consolidato anche il programma didattico offerto dal Centro Audiovisivi: hanno partecipato 123 classi, in prevalenza delle scuole secondarie di 1° grado (ben 91 classi), ma anche delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di 2° grado.

Si conferma anche quest’anno il successo del percorso didattico laboratoriale Il giallo nel cinema (45 richieste), che lega il genere letterario, argomento curricolare nella programmazione scolastica delle scuole medie, con il genere cinematografico.

Continuano a essere richiesti anche i percorsi sulla storia del cinema, sulla fiaba nei film di animazione, sull’ecologismo, sui giochi ottici e sulla Storia attraverso il cinema.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

Le biblioteche di quartiere hanno offerto l’opportunità di avvicinare le scuole ai servizi bibliotecari di base: 148 le visite guidate tenute dai bibliotecari nelle 12 biblioteche (particolarmente attive le biblioteche di Borgo Roma e Montorio), con una prevalenza di richieste da parte delle scuole primarie (58) e delle scuole dell’infanzia (49), a testimonianza di quanto le biblioteche di quartiere siano percepite come utili servizi di prossimità per la fascia dei più piccoli e le loro famiglie.

«Il rilancio dei nostri servizi bibliotecari passa da queste attività, un investimento significativo per noi, questa calorosa e numerosa risposta ci sprona per il prossimo anno scolastico», commenta l’assessora alle Politiche educative e alle Biblioteche Elisa La Paglia.

In vista del prossimo anno scolastico, le proposte didattiche delle Biblioteche, rinnovate nei contenuti, verranno presentate come consuetudine nell’ambito delle Giornate della Didattica, organizzate in Gran Guardia dagli Assessorati all’Istruzione e alla Cultura dal 9 al 14 settembre 2024.

Positivi anche i risultati dell’ultimo mercatino, che si è tenuto in Civica il 25 e 26 maggio scorsi, con un incasso di oltre 5.000 euro da reinvestire in acquisto libri.

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato