Oggi a San Zeno l’ultimo saluto a Lucia Raso

Erano tante le persone che stamattina hanno partecipato alla cerimonia per dire addio a Lucia Raso, la 36enne che lo scorso 24 novembre è morta tragicamente in Baviera, cadendo dal balcone dell'abitazione del suo fidanzato. Una vicenda su cui le autorità stanno cercando ancora di fare chiarezza.

funerale lucia raso (1)

Una bara coperta di girasoli, tanti palloncini bianchi e una chiesa gremita, per quanto concesso dalle misure di sicurezza anti-covid, hanno dato stamattina a San Zeno l’ultimo saluto a Lucia Raso, la giovane veronese deceduta la notte dello scorso 24 novembre a Landshut, in Baviera, dopo essere caduta dal balcone dell’appartamento del suo fidanzato.

Una cerimonia commovente, scandita dalla musica e dagli interventi di chi conosceva e amava Lucia: dalla regista Gloriana Ferlini e dagli attori della scuola di teatro “La Compagnia di Ilse”, con cui recitava Lucia, che hanno letto passi del Vangelo e della Bibbia, alle compagne di catechismo della parrocchia di San Giorgio.

La vicenda

Al funerale, svoltosi stamattina alle 10.30, erano presenti i famigliari, tra cui la mamma Xenia, il papà Pietro e il fratello Fabio, e gli amici della 36enne, che da quel tragico martedì sera stanno cercando di ricostruire la verità e di dipanare la nebbia che avvolge questa vicenda. Sono tanti, infatti, i punti oscuri su cui anche la polizia tedesca sta cercando di fare luce: Lucia si trovava nella casa del fidanzato Christian, insieme ad altri due coinquilini, che dopo la cena si erano allontanati dall’abitazione. Stando a quanto raccontato dal ragazzo Lucia si sarebbe appoggiata al balcone, situato al primo piano, per fumare e in un momento di disattenzione sarebbe scivolata cadendo e sbattendo violentemente la testa sull’asfalto. Ciò che non è chiaro sono le tempistiche: Christian, dopo la tragedia, avrebbe chiamato i suoi genitori e solo dopo 20 ore dall’incidente avrebbe chiamato i genitori di Lucia per avvertirli della morte della figlia.

Domenica scorsa la famiglia e gli amici di Lucia, che hanno aperto la pagina FacebookVerità per Lucia Raso – Luci Fera“, hanno manifestato davanti alla Gran Guardia posando tanti lumini, foto e lettere per ricordare la ragazza che il 3 dicembre avrebbe compiuto 37 anni.