Occupazioni e accattonaggio molesto: a Verona 91 daspo urbani in una settimana

Giro di vite della Polizia locale di Verona sul degrado in centro e periferia. Beccata dodici volte una coppia di lavavetri in via Faccio. Sanzionate 3 prostitute e identificati 21 clienti in piazzale Guardini.

Verona - piazza Bra - Polizia Locale - inverno
Foto d'archivio

SICUREZZA URBANA. POTENZIATI I CONTROLLI IN CENTRO, UN ARRESTO, DENUNCE E OLTRE 90 DASPO IN UNA SETTIMANA

Potenziati i controlli della Polizia locale di Verona in centro e in periferia per contrastare degrado, spaccio di sostanze stupefacenti e bivacchi. Nel pomeriggio di lunedì le pattuglie del reparto territoriale hanno perlustrato il parco di San Giacomo dove sono stati segnalati tre giovani spacciatori.

Durante il controllo uno dei tre ha opposto resistenza, con frasi ingiuriose, minacce e spintoni verso gli agenti che sono stati costretti a chiedere rinforzi. Per uno degli agenti sono state necessarie le cure mediche. Il giovane che ha opposto resistenza è stato arrestato per violenza finalizzata alla resistenza, minacce, rifiuto di fornire le proprie generalità, oltraggio a pubblico ufficiale, mentre gli altri due sono stati denunciati. Durante le operazioni uno dei tre giovani pare abbia anche sfidato gli agenti, iniziando una diretta sui social.

LEGGI ANCHE: Autovelox a Verona: ecco dove sono questa settimana

Denuncia anche per un cittadino tunisino che aveva occupato abusivamente un immobile di strada Bresciana, tra quelli monitorati dall’amministrazione comunale, e chiuso definitivamente dai proprietari dopo la convocazione e diffida dell’assessorato alla Sicurezza. 

Nell’ultima settimana sono stati 91 i cittadini colpiti da daspo urbano, per occupazioni di aree pubbliche, accattonaggio molesto, ben 12 interventi sono avvenuti in via Faccio per una coppia di cittadini rumeni che continua l’attività di lavavetri «nonostante le decine di verbali contestati nelle ultime settimane, a riprova dell’insufficienza delle attuali misure di cui sono dotati gli agenti» dicono dal Comune di Verona.

Controlli anche nei turni serali e notturni, con sgomberi in varie parti del centro storico e con dieci denunce per guida in stato di ebbrezza, 878 identificazioni soprattutto di minorenni alle fermate degli autobus, 1.927 veicoli controllati con 36 veicoli scoperti da revisione e 18 da assicurazione.

LEGGI ANCHE: Dramma in campo: muore 26enne fratello del calciatore del Legnago

Attenzione particolare anche su piazzale Guardini dove sono state sanzionate tre prostitute e identificati 21 clienti. Proprio su piazzale Guardini e lungo la tangenziale è in corso un’operazione di pulizia straordinaria da parte di Amia, come concordato dagli assessorati alla Sicurezza e alle Strade.

«Il lavoro della Polizia locale che tocca vari aspetti, come il monitoraggio di piazzale Guardini, delle aree verdi e del parco San Giacomo unito al lavoro che deriva dalla mappatura degli immobili sta dando i suoi frutti» afferma l’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi. «È evidente la complessità della gestione della sicurezza in questa città che stiamo cercando di garantire con un lavoro articolato sotto vari profili».

Stefania Zivelonghi
Stefania Zivelonghi, assessora alla Sicurezza di Verona

LEGGI LE ULTIME NEWS

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM