Famiglie fragili e numerose, a Verona nuovi aiuti dalla Regione

Da oggi online sulla piattaforma WelfareGOV il modulo per richiedere i sussidi. C'è tempo fino al 5 giugno. Verona, Comune capofila dei 36 enti locali dei distretti 1 e 2 dell’Ulss 9.

Palazzo barbieri comune di verona scuole chiuse coronavirus
Palazzo Barbieri del Comune di Verona.

Sono aperte le domande per i nuovi contributi regionali dedicati alle famiglie fragili. Potranno fare richiesta dei sussidi da questa mattina nuclei numerosi, oppure con figli rimasti orfani di uno o entrambi i genitori, famiglie monoparentali o all’interno di separazioni e divorzi.

Verona è Comune capofila dei 36 enti locali dei distretti 1 e 2 dell’Ulss 9. La città scaligera ha definito le modalità per accedere ai contributi finanziati dalla Regione Veneto nel Programma di interventi per l’anno 2021. Il Comune stilerà l’elenco dei beneficiari, alla luce delle domande presentate e validate dai singoli Comuni di residenza. 

Per ricevere i contributi è necessario avere un ISEE non superiore ai 20 mila euro, essere residenti all’interno della Regione Veneto e non avere carichi pendenti. Per i cittadini non comunitari è necessario un idoneo titolo di soggiorno. 

LEGGI ANCHE: Marmolada, i morti salgono a dieci

Tre sono le linee di intervento

  • Le famiglie con figli minorenni orfani di uno o entrambi i genitori potranno avvalersi di un intervento economico di mille euro per ciascun bambino.
  • Le famiglie monoparentali o con genitori separati o divorziati, con figli fiscalmente a carico potranno richiedere un sussidio di mille euro per ciascun nucleo.
  • Infine ci saranno aiuti anche per le famiglie che hanno avuto un parto trigemellare o che hanno almeno quattro figli a carico, di cui uno o più minorenni. Per loro è previsto un intervento economico di 900 euro per ogni parto trigemellare e di 125 euro per ciascun figlio minorenne

Le graduatorie verranno redatte in base al punteggio ottenuto, secondo l’ISEE, e secondo la presenza di figli con disabilità e il numero dei minori a carico. Le somme verranno erogate fino ad esaurimento del fondo assegnato all’Ambito territoriale sociale di Verona

Ci sarà tempo fino a mezzanotte del 5 giugno per presentare la domanda e la relativa documentazione, direttamente online, sulla piattaforma WelfareGOV, collegandosi alla seguente pagina: https://cittadino-ambito-sociale-20-verona.welfaregov.it/clesius/isee/#/servizi.

Per ulteriori informazioni contattare lo Sportello Integrato Informativo del Sociale del Comune di Verona, situato nel vicolo San Domenico 13/B, al numero verde 800085570 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13. È possibile in alternativa collegarsi anche online sul sito www.comune.verona.it o rivolgersi ai centri sociali territoriali. 

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv