Una nuova terapia contro le metastasi alla spina dorsale a Negrar

È in occasione della Festa del Sacro Cuore Don Calabria, venerdì 8 giugno alle 11, che l’ospedale di Negrar presenterà la nuova tecnica terapeutica con le radiazioni per curare le metastasi alla colonna vertebrale. A presentare la novità sarà il professor Filippo Alongi, direttore della Radioterapia Oncologica e professore associato all’Università di Brescia. A seguire sarà celebrata la messa dal vescovo di Verona, mons. Giuseppe Zenti.

È stato trattato al “Sacro Cuore Don Calabria” il primo paziente in Europa che ha potuto avvalersi di un innovativo sistema di radioterapia per la cura delle metastasi alla colonna vertebrale. Dall’aprile scorso l’ospedale di Negrar ha infatti acquisito “Novalis-Elements Spine SRS”, un sistema integrato all’acceleratore lineare, che apre nuove prospettive terapeutiche per pazienti altrimenti candidabili solo a un trattamento palliativo. Con l’applicazione di alte dosi di radiazioni mirate con precisione millimetrica esclusivamente sulla lesione tumorale da colpire, preservando il midollo spinale, la Radioterapia si comporta come il bisturi del neurochirurgo, ma in maniera non invasiva.

L’obiettivo è un’azione radicale sulla metastasi, con risultati positivi non solo sull’eliminazione o riduzione del dolore e sulla prevenzione dei cedimenti vertebrali, come avviene con la radioterapia tradizionale, ma mirando allo spegnimento del focolaio di malattia a livello della colonna vertebrale, il nuovo trattamento può incidere sul prolungamento della sopravvivenza del paziente con patologia oncologica avanzata. Finora sono stati sottoposti alla cura dieci pazienti.

L’innovativa tecnica sarà presentata alla stampa dal professor Filippo Alongi, direttore della Radioterapia Oncologica e professore associato all’Università di Brescia, in occasione della tradizionale Festa patronale del Sacro Cuore che sarà celebrata all’Ospedale di Negrar venerdì 8 giugno alla presenza dell’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto. Alle 11 presso la Radioterapia il Responsabile della Delegazione Europea dell’Opera Don Calabria, don Ivo Pasa, impartirà la benedizione inaugurale. Alle 12, invece, seguirà la messa presieduta dal vescovo di Verona, mons. Giuseppe Zenti, nella cappella del Sacro Cuore.