Nuova ciclabile tra Poiano e Quinto. Dalla Valpantena in centro in bicicletta

Iniziati i lavori per la realizzazione del collegamento ciclopedonale tra la rotonda di Quinto e la Chiesa della Madonna dell’Altarol a Poiano. Questa mattina, il sindaco Federico Sboarina e l’assessore alle Strade Marco Padovani si sono recati in sopralluogo nel punto dove le ruspe hanno iniziato a lavorare.

I lavori in corso sulla ciclabile Quinto Poiano

Sono iniziati i lavori per la realizzazione del collegamento ciclopedonale tra la rotonda di Quinto e la Chiesa della Madonna dell’Altarol a Poiano. Da Quinto a Piazza Bra le bici transiteranno in sicurezza e così la Valpantena diventa ciclabile.

Una pista di un chilometro e mezzo, sull’asse stradale interno, che da 30 anni i residenti chiedono a gran voce. Ed è solo un tratto della revisione complessiva della mobilità sostenibile lungo la vallata, visto che la ciclabile si innesterà con la pista della Sp6 dei Lessini fino alla rotonda dove inizia via Fincato. Da lì è già pronto il progetto di collegamento con la ciclabile di via Betteloni e quindi il centro storico.

Ne beneficeranno anche le frazioni sul lato opposto. Grazie a un sottopasso lungo 30 metri, all’altezza di via Segorte, pedoni e ciclisti potranno raggiungere in sicurezza Novaglie, Santa Maria in Stelle e le colline. I lavori per collegare Quinto a Poiano dureranno all’incirca un mese e sono stati finanziati dal Comune con 300 mila euro. La ciclabile correrà lungo via Valpantena, ovviamente separata e in tutta sicurezza rispetto alle corsie utilizzate dalle auto.

LEGGI ANCHE Borgo Frugose e Aia saranno collegati da una posta ciclabile

Questa mattina, il sindaco Federico Sboarina e l’assessore alle Strade Marco Padovani si sono recati in sopralluogo nel punto dove le ruspe hanno iniziato a lavorare. Presente anche la presidente dell’Ottava Circoscrizione Alma Ballarin. «Questa ciclabile unirà due frazioni importanti, ma non solo, essendo parte di un progetto più ampio collegherà tutta la Valpantena al centro storico» ha detto il sindaco.

«In sicurezza ci si potrà spostare a piedi o in bicicletta anche perché la nuova Sp6 ha ridotto notevolmente il traffico sulla strada interna. Un’operazione importante proprio perché non è un tratto isolato, ma i collegamenti si innesteranno uno nell’altro creando un’unica grande pista ciclopedonale» prosegue.

«Era da trent’anni che i residenti chiedevano che questo intervento venisse realizzato, le loro richieste hanno trovato risposta» ha aggiunto Padovani. «Nell’arco di un mese i lavori saranno terminati e ci si potrà spostare in tutta sicurezza da Quinto a Poiano, in primavera si chiuderanno anche i cantieri per la ciclabile e il sottopasso della Sp6, fino a via Fincato. Dopodiché verrà finanziato l’ultimo tratto fino a via Betteloni e completato così il mosaico».