Nuova ambulanza a Grezzana: intitolata a Davide Malvezzi

Un incidente stradale avvenuto a Lugo di Valpantena nel 2013 strappò alla vità il giovanissimo Davide Malvezzi, all’epoca diciottenne. Il mezzo consegnato alla comunità grezzanese, un Victor 18 che entrerà in servizio dal mese di marzo, è stato dedicato proprio al giovane che faceva parte del gruppo di croceverdini di Grezzana.

L’acquisto del mezzo è stato possibile anche grazie alla raccolta fondi dei volontari proprio della sede della Croce Verde di Grezzana. Il loro impegno ha permesso di mettere insieme buona parte dei 100 mila euro necessari per acquistare e attrezzare la nuova autoambulanza.

Il taglio del nastro è avvenuto ieri, in piazza Ederle a Grezzana, alla presenza dei familiari del croceverdino, del presidente della Croce Verde Giancarlo Giani, del presidente della Onlus Amici di Croce Verde Walter Fabbri, del vice sindaco Plinio Menegalli, del vice comandante dei volontari Tommaso Sanna con il responsabile della sezione della Valpantena Alberto Macchiella; il parroco don Remigio Menegatti ha imposto la benedizione sul mezzo, tra l’entusiasmo di volontari e cittadini.

Nella vallata la ricerca di donazioni continua. Nel frattempo, l’ambulanza entrerà in servizio da marzo, andando a sostituire la precedente autolettiga che sarà tenuta di scorta. A caratterizzare il mezzo è, in particolar modo, il dispositivo Stryker power load: un braccio elettrico robotizzato per facilitare l’estrazione della barella, la quale sarà a sua volta elettrica e con capacità di carico fino a 318 chilogrammi. Si tratta del primo presidio di questa tipologia a essere usato nel Veronese.

Raggiungere tale risultato è stato possibile grazie a una staffetta solidale che, con la Onlus Amici di Croce Verde a fare da regia, ha coinvolto realtà associative e imprenditoriali della zona: «Ci siamo mossi circa un anno fa, dopo aver ottenuto un contributo da parte della Fondazione Just Italia», ricorda Macchiella. Generosità, sottolinea, «che si è allargata a coinvolgere la locale sezione degli alpini, poi Comune e Pro loco. Il gruppo La Sengia ha organizzato una rassegna corale a teatro, donandoci il ricavato; lo stesso ha fatto la compagnia teatrale Gli insoliti noti, promuovendo una recita». L’elenco dei benefattori si completa con le aziende Monte Bianco e Agglotech, il Consorzio marmisti, il Comitato festeggiamenti Santa Viola, infine con i gruppi Domenica Insieme di Stallavena e Marciatori Grezzana Onlus.

L’ambulanza è un gradito regalo per i 70 volontari, di cui 25 autisti, della sede di via Fermi che è operativa da quasi venticinque anni. Svolge servizi di urgenza ed emergenza sanitaria su indicazione del Suem 118, non solamente in Valpantena, ma nel territorio della Lessinia. «In media il mezzo che abbiamo in dotazione percorre circa 35mila chilometri l’anno», evidenzia Macchiella. L’equipaggio è composto da un infermiere e da soccorritori volontari durante le notti dei giorni lavorativi e per tutto il fine settimana; il servizio diurno dei giorni lavorativi è coperto da dipendenti dell’ente». Il prossimo corso per aspiranti allievi partirà lunedì 13 marzo nella sala civica della palestra di Stallavena (in via Tinazzi); iscrizioni on line, sul sito www.croceverdeverona.org.