Nubifragio, l’impressionante timelapse

Una telecamera posizionata sul Lungadige di Borgo Trento ha ripreso la violenta tempesta di domenica 23 agosto. Il risultato è un suggestivo timelapse che permette di comprendere la potenza della tempesta di acqua, vento e grandine che ha scosso la città e le zone limitrofe.

Il violento nubifragio, che nel pomeriggio di domenica 23 agosto si è abbattuto sulla città di Verona e sulle zone limitrofe, è stato ripreso a velocità 16x da una telecamera situata sul lungadige di Borgo Trento.

Il timelapse restituisce una suggestiva immagine del potente nubifragio che ha colpito la città.

La ripresa ha avuto inizio alle 16.38 e si è conclusa intorno alle 17.30: circa 40 minuti di riprese fortemente velocizzate, che permettono di vedere con i propri occhi la forza della tempesta di acqua, vento e grandine, che si è scatenata nel pomeriggio di domenica 23 agosto.

A pubblicarla sul proprio canale Youtube un utente della piattaforma, Paolo Donà, che sullo stesso canale ha pubblicato un video simile, realizzato con la stessa modalità, da Pastrengo. Anche in questa seconda ripresa è possibile constatare la forza con la quale il vento scuote le chiome degli alberi presenti nel lato destro dell’inquadratura.

Nella giornata di martedì 25 agosto, i meteorologi di Arpav – Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto, hanno diramato una prima analisi dei dati relativi ai temporali del 23 agosto 2020.

A Verona, dal punto di osservazione “Parco Adige” in 15 minuti sono caduti 31.8 mm di pioggia, le raffiche di vento, stimate a 10 mt. dal suolo, erano pari a 105 Km/h. A Bardolino rilevati 21.8 mm di pioggia in 5 minuti.