“Nonni vigile”, obiettivo stop incidenti

Sicurezza e serenità, queste le due parole chiave che descrivono l’attività di controllo dei nonni fuori dalle scuole veronesi. Un progetto parallelo alle attività di sensibilizzazione ed educazione stradale nelle scuole portate avanti dalla Polizia Municipale.

Bambini e nipoti di nuovo al sicuro sotto gli occhi dei nonni. Prosegue anche quest’anno l’attività di controllo dei cosiddetti “nonni vigile” di fronte alle scuole veronesi.

Oggi una cinquantina di aiuto-vigili hanno annunciato a Palazzo Barbieri la loro adesione all’iniziativa per l’anno scolastico 2017/2018.

Contrastare comportamenti irregolari e pericolosi, come violazioni di segnaletica, utilizzo del cellulare alla guida e molto altro.

Un progetto che corre parallelo all’attività di sensibilizzazione ed educazione stradale nelle scuole portata avanti dalla Polizia Municipale.

“L’iniziativa garantisce aiuto agli agenti sul territorio ed è un sostegno alla sicurezza stradale di fronte alle scuole”, commenta il comandante della Polizia Municipale Luigi Altamura.

Un’esperienza positiva, secondo il sindaco, sia per i bambini che per i “lavoratori” stessi, “intanto per il rapporto che si crea tra i bambini che vanno a scuola e i nonni stessi, poi per l’occupazione. Chi è in pensione può così rendersi disponibile e mettersi a disposizione della comunità”.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK