Nominato il nuovo Cda di Azienda Gardesana Servizi

Azienda gardesana servizi Cresco e Peretti

L’assemblea dei soci di Azienda Gardesana Servizi ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione e ha confermato alla guida della società consortile il presidente Angelo Cresco.

Nel corso dell’assemblea, che si è tenuta ieri pomeriggio, lunedì 18 febbraio, nella sede di AGS a Peschiera, i sindaci e i Comuni soci della società che si occupa della gestione del ciclo integrato dell’acqua nell’area gardesana hanno nominato come consiglieri del Cda Umberto Chincarini, Luca Dal Prete, Luciana Semprebon e Vania Vicentini. Presidente del Cda, Angelo Cresco che è stato confermato per il secondo mandato.

Il nuovo Cda entrerà in carica dopo l’approvazione del bilancio di esercizio 2018, prevista entro il 30 aprile, e rimarrà in carica per tre anni, quindi, fino alla primavera del 2022. L’assemblea ha nominato anche il Collegio dei revisori dei conti, composto dal presidente Andrea Bussola, Stefano Oselin e Gina Maddalena Schiff.

«Ringrazio i sindaci per la fiducia e sostegno dimostrato – ha commentato il presidente Angelo Cresco – che testimoniano la volontà di dare continuità al lavoro svolto fino ad ora. Ringrazio i consiglieri del Cda con cui sto collaborando per il loro importante apporto professionale e umano e la loro passione per aver saputo mantenere ‘salda la barra’ dell’azienda in un periodo difficile. È anche grazie al lavoro e alle scelte strategiche di questo gruppo direttivo che AGS ha avviato la progettazione definitiva del nuovo collettore del Garda e che, entro l’anno, saranno avviati i cantieri per la realizzazione di quest’opera fondamentale per il nostro territorio. Allo stesso tempo, do il benvenuto ai nuovi membri del Cda. Sono sicuro che grazie al loro contributo e alla loro collaborazione sapremo rispondere positivamente alle importanti sfide che dovremo affrontare da qui in avanti, senza mai perdere di vista l’obiettivo finale che è la salvaguardia e la tutela delle acque e dell’ambiente in cui viviamo».

L’assemblea dei soci ha nominato il Cda con 18 voti a favore, un astenuto e nessun voto contrario.

«La scelta espressa dall’assemblea – ha commentato Giovanni Peretti, sindaco di Castelnuovo del Garda – ha voluto esprimere un importante segnale di unità. Ringrazio i sindaci per avermi permesso di condurre l’assemblea in un momento così importante. C’è stata una discussione appassionata tra i soci, ma nel dibattito e nella scelta finale si è sempre voluto tutelare il valore fondamentale che è, innanzi tutto, il bene di AGS. Il voto, senza nessun contrario, esprime proprio questo senso di appartenenza e di attenzione verso un’azienda che rappresenta un’autentica eccellenza del nostro territorio. I soci, attraverso le proprie scelte, hanno voluto esprimere un cambiamento pur nella continuità. È stato confermato il presidente Cresco, persona di grande caratura e di esperienza, in grado di condurre l’azienda in un momento che sarà fondamentale, visto che la realizzazione del nuovo collettore del Garda è un’opera che sta partendo e che non può più essere rinviata».