Nicola Baldo si dimette da Confcommercio e si candida alle amministrative

L'imprenditore Nicola Baldo lascia la propria carica di vice presidente di Confcommercio Verona per candidarsi al consiglio comunale a sostegno di Federico Sboarina.

Nicola Baldo
Nicola Baldo

Il vice presidente di Confcommercio Verona Nicola Baldo si candida per il consiglio comunale, a sostegno del sindaco uscente Federico Sboarina. Per questo ha rassegnato le dimissioni dalla carica nell’associazione di categoria.

«Ho deciso di partecipare alle elezioni amministrative di Verona del 12-26 giugno candidandomi per il Consiglio comunale a sostegno del sindaco Federico Sboarina» scrive in una nota l’imprenditore Nicola Baldo. «Pertanto, in ossequio allo statuto vigente, ho rassegnato in data 30 aprile le mie dimissioni da presidente della sezione Commercio e quindi da vice presidente di Confcommercio Verona».

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE E LE INTERVISTE
SULLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE A VERONA
DI GIUGNO 2022

Baldo ringrazia il presidente di Confcommercio Verona Paolo Arena e i vice presidenti Maurizio Danese, Paolo Artelio e Paolo Tosi «per aver compreso e assecondato questa mia idea».

«Desidero inoltre – aggiunge Baldo – ringraziare tutti i componenti di giunta e tutti i membri dell’assemblea dei presidenti per il supporto avuto in questi anni di lavoro insieme, ringrazio altresì tutto il personale per la collaborazione a supporto del nostro lavoro».

LEGGI ANCHE: Ritrovato senza vita il 33enne di Fosse

La nota di Confcommercio Verona

paolo arena-confcommercio-verona-4
Il presidente di Confcommercio Verona, Paolo Arena

«ConfCommercio Verona prende atto della decisione del vicepresidente Nicola Baldo di rassegnare le dimissioni per candidarsi alle prossime elezioni amministrative e, nel ringraziarlo per l’importante impegno e per l’apporto professionale e umano profuso in tanti anni di attività associativa, gli augura le migliori fortune» si legge nel comunicato diffuso oggi.

«La natura apolitica e apartitica dell’Associazione fa sì che, in questa come in tutte le altre elezioni, Confcommercio non si schieri con l’uno o l’altro candidato o schieramento, ma si confronti con tutti, alla ricerca di un dialogo costruttivo, per il bene della città e delle tante imprese rappresentate. Così sarà anche per la tornata elettorale di giugno».

LEGGI ANCHE: Marmolada, stop al turismo dell’orrore

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv