La futura viabilità di Verona Sud al centro delle proposte preliminari presentate oggi al Comune da Autostrada A4 nell’ambito del progetto di realizzazione del nuovo casello autostradale.

Il sindaco Federico Sboarina e l’assessore alla Viabilità e Traffico Luca Zanotto hanno illustrato in anteprima le opere definite dall’amministrazione ‘invariabili’, ossia fondamentali ed indiscutibili, che porteranno alla realizzazione dei collegamenti al nuovo casello.

Saranno connesse con l’A4 le tangenziali cittadine; la Variante alla Statale 12 con lo svincolo dell’Alpo; lo snodo viabilistico alla Marangona, con un accesso veloce alla nuova Caserma dei Vigili del Fuoco; la rimodulazione della viabilità con il tracciato Sud del Filobus e il collegamento da e per il parcheggio scambiatore e il deposito mezzi pubblici alla Genovesa.

Al vaglio ora del Comune le proposte di A4 Holding per il “ribaltamento” del casello di Verona sud, sul quale si dovrà decidere se “totale“, cioè completamente spostato nella zona vicino alla Genovesa, o solo “parziale” , separando dal casello il traffico in uscita da Milano – che incide al 65% del traffico totale – deviandolo vicino alla Motorizzazione.

«Un passo fondamentale per Verona Sud – dichiara il sindaco Sboarina –. Ringrazio A4 per la velocità con cui ha definito i progetti. Sono state presentate soluzioni di intervento che consentiranno un cambiamento radicale sulla viabilità, con una forte riduzione del traffico quotidiano che si crea oggi nell’accesso alla tangenziale da via Forte Tomba verso Ca’ di David. Il cambiamento è in atto. Siamo al via di una grande opera, che offrirà nuovi accessi e vie di transito direttamente in tangenziale. Abbiamo ora un quadro complessivo su urbanistica e viabilità, due nodi imprescindibili per portare avanti uno sviluppo omogeneo della città ed offrire una svolta concreta alla crescita di questa zona».
«Nell’area della Genovesa – ha sottolineato l’assessore Zanotto – si gioca una partita importante per il futuro dei trasporti della città di Verona. Si sta già lavorando per il deposito della Filovia e di tutto il trasporto pubblico veronese. Inoltre, sempre lì, sarà realizzato il parcheggio scambiatore da 3000 posti, che diverrà un snodo fondamentale di interscambio per la sosta degli utenti che arriveranno da fuori. Tra i punti ‘invariabili’, presenti in tutte le soluzioni di Autostrada A4: l’allacciamento diretto alla tangenziale, con rotatorie interne, per l’autostrada e per il parcheggio scambiatore; una nuova viabilità che tenga in considerazione il tracciato del Filobus e i suoi accessi preferenziali al parcheggio scambiatore e al deposito mezzi; il collegamento stradale con la futura caserma dei Vigili del Fuoco, che sarà costruita negli spazi vicini alla motorizzazione. Infine, la Variante della Statale 12, che porterà alla realizzazione dello svincolo sulla strada dell’Alpo. Un piano articolato su più step di intervento che migliorerà la viabilità di Verona Sud, velocizzando gli spostamenti dei cittadini da e per la città».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.