Ubriaco sul treno insulta e aggredisce agenti, arrestato

L'uomo si trovava a bordo di un Freccia Argento, in arrivo alla stazione di Porta Nuova, e stava insultando i passeggeri. All'arrivo dei poliziotti ha iniziato a inveire anche contro di loro cercando di aggredirli. Per lui sono scattate subito le manette.

borseggiatrice arrestata

Gli Agenti della Polizia Ferroviaria di Verona, nel pomeriggio di lunedì, hanno arrestato un cittadino rumeno 25enne per resistenza, lesioni e violenza a Pubblico Ufficiale.

La pattuglia della Polfer di Verona è intervenuta dopo essere stata allertata da personale ferroviere a bordo di un Freccia Argento, in arrivo alla stazione di Porta Nuova, della presenza a bordo di un soggetto che, in evidente stato di alterazione dovuta all’assunzione di alcool, stava infastidendo ripetutamente i viaggiatori offendendoli e cercando di farli cadere a terra.

Una volta giunto il treno in stazione, gli Operatori della Polfer sono saliti a bordo per procedere al controllo dell’uomo. Questo, alla vista dei poliziotti, ha iniziato a insultare gli agenti rifiutando di farsi identificare. Il comportamento per nulla collaborativo dell’uomo, che strattonava e spingeva i poliziotti, ha costretto gli agenti ad ammanettarlo per portarlo negli uffici e procedere con le operazioni di identificazione. L’atteggiamento del 25enne non è cambiato, anzi il cittadino straniero ha continuato all’interno dei locali a sferrare calci, colpendo violentemente una vetrata sfondandola e tentando nel contempo di colpire gli operatori, facendone cadere uno a terra. Bloccato, è stato arrestato e condannato a sei mesi di reclusione con obbligo di presentazione il mercoledì ed il venerdì presso la Questura di Verona.