E’ stata dimessa dalla terapia intensiva da qualche settimana, la bambina di 10 anni che aveva rischiato di morire per le conseguenze del tetano. La bambina infatti non era stata vaccinata, e le è bastato cadere per terra e sbucciarsi un ginocchio per contrarre la malattia.

Organi paralizzati e le macchine che lavoravano per tenerla in vita, nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale della Donna e del Bambino di Verona. Per un mese la sua vita è rimasta appesa ad un filo, in una fase acuta che è durata almeno un mese.

E ora con calma la malattia è passata, e la piccola è entrata nella fase della riabilitazione. Il tetano infatti paralizza tutti i muscoli, e ci vorranno mesi perchè possa tornare a riacquisire la completa funzionalità degli arti.