Una denuncia, nei confronti dell’avvocato Francesco Miraglia, da parte del Comune di Verona dopo che l’avvocato della famiglia del piccolo Marco aveva paragonato il caso veronese a quello di Bibbiano, paese di Reggio Emilia dove sono emerse storie di affidi illeciti. L’assessore ai Servizi Sociali Stefano Bertacco si è infatti infastidito non poco dopo la sentenza della Corte d’Appello di Venezia dello scorso venerdì quando Marco ha potuto tornare a vivere con la famiglia affidataria e a rivedere i nonni. Un botta e risposta tra Bertacco e Miraglia che va avanti da tempo: quest’ultimo ha più volte detto di voler prendere provvedimenti nei confronti di chi ha permesso l’allontanamento iniziale del bambino dalla famiglia (accusando quindi anche l’assessore Bertacco di non aver vigilato sull’operato delle assistenti sociali). «Denunceremo Miraglia per diffamazione» hanno detto oggi in conferenza stampa all’unisono assessore e sindaco, che ha voluto ricordare come si sia lavorato sempre per il benessere del bambino.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.