Nuova ispezione a Riva di Villasanta

Polato: «Continueremo a perlustrare le aree e gli immobili abbandonati, spesso luogo di bivacchi abusivi e attività illegali».

sopralluogo riva villasanta

A distanza di due mesi dall’ultimo sgombero, la Polizia locale è tornata questa mattina a controllare il complesso dell’ex caserma Riva di Villasanta. E, dopo le perlustrazioni martellanti iniziate a marzo e proseguite fino a metà estate, con sgomberi, allontanamenti e denunce di occupanti abusivi, oggi all’interno dell’immobile non è stato trovato nessuno.

L’unica anomalia riscontrata è stata una grata divelta, sul lato che si affaccia su via Torretta. Il personale dell’Agenzia delle Entrate, presente al sopralluogo, ha prontamente fatto saldare l’apertura, in modo che non venga utilizzata per entrare irregolarmente nell’edificio.
«I controlli fatti ripetutamente funzionano e sono un deterrente importante nella lotta al degrado e per la bonifica dei luoghi – spiega l’assessore alla Sicurezza Daniele Polato -. L’abbiamo sempre detto, non esistono zone franche, ecco perché continueremo a perlustrare le aree e gli immobili abbandonati, spesso luogo di bivacchi abusivi e attività illegali. Il fatto che questa mattina gli agenti non abbiano trovato nessuno è la dimostrazione che il messaggio è passato chiaro e forte. Non molleremo la presa, anzi, invitiamo tutti a continuare a segnalare ogni situazione anomala. Abbiamo attivato una rete importante che consente un controllo capillare del territorio, cittadini, istituzioni e forze dell’ordine fanno squadra per la sicurezza della città».