Negrar: avventura a lieto fine per giovane escursionista disabile

Alberto, disabile di 31 anni con la passione delle escursioni, si era capottato restando incastrato, dopo aver perso il controllo della sua bici.

Nel primo pomeriggio di oggi una chiamata al 115 ha allertato i vigili del fuoco per soccorso disabile. Il fatto, accaduto sulle colline della Valpolicella e precisamente in via Ragose a Negrar, ha visto come protagonista Alberto, disabile di 31 anni con la passione delle escursioni.

Alberto, a bordo della sua particolare bicicletta a tre ruote si era avventurato per i sentieri delle colline veronesi. Ad un certo punto della sua escursione aveva però perso il controllo del mezzo e si era capottato restando incastrato.

Senza perdersi d’animo Alberto con il suo cellulare ha chiamato il 115 e dato all’operatore di turno tutte le informazioni affinché la squadra dei vigili del fuoco potesse individuare il punto preciso del suo incidente e prestargli soccorso.
Arrivati sul posto, i pompieri hanno recuperato l’uomo rimettendolo in sella alla sua bicicletta. Sul posto è giusta anche un ambulanza ma non si è reso necessario nessun ricovero dato le buone condizioni di Alberto che ha poi continuato la sua escursione.