Un’ampia attività di monitoraggio, effettua con verifica diretta nei quartieri o a seguito di segnalazioni da parte dei cittadini, contro chi abbandona o lascia per troppo tempo il proprio cane chiuso sul balcone.

I risultati dei controlli sono stati illustrati oggi in municipio dal consigliere Laura Bocchi, delegata alla Tutela degli animali, insieme al vice commissario Guardie Eco Zoofile Marilena Mistretta e la Guardia scelta Simone Gasparato.

«Oggi – spiega Bocchi – è possibile intervenire su chi abbandona sul balcone il proprio cane per ore, spesso giorni, senza dargli la possibilità di entrare nell’abitazione. Si tratta di un comportamento fortemente lesivo dell’animale, su cui stiamo intervenendo concretamente. Puntiamo infatti a disincentivare questi comportamenti, particolarmente pericolosi durante il periodo estivo

«Siamo molto felici della cooperazione con il comune di Verona e delle modifiche che il Comune, su nostro consiglio, ha introdotto alla normativa del regolamento animali. Questo ci permette di sanzionare coloro che lasciano il proprio cane sul balcone tutto il giorno perché tanto è all’aperto – ha detto il vice commissario- In particolare l’art 4 del regolamento specifica che cani e gatti siano tenuti per tutto l’anno in ambienti consoni alle loro caratteristiche ecologiche».

Le segnalazioni, successivamente trasmesse alle Guardie Eco Zoofile, giungono all’ufficio comunale per la Tutela degli animali attraverso il servizio di SOS, che il cittadino può attivare scrivendo alla mail animali@comune.verona.it

Chi lascia il proprio cane per ore sul balcone è soggetto ad una sanzione amministrativa che può andare da un minimo di 25 fino a un massimo di 500 euro, per casi di ripetizione dell’infrazione. Inoltre, in caso di ulteriori recidive, può essere avviata l’istruttoria per maltrattamento, con sequestro dell’animale.