Lugagnano, tentano nella notte di far scoppiare il bancomat

Necessario l'intervento degli artificieri della Questura di Verona per poter estrarre in sicurezza il materiale esplosivo rimasto all'interno dello sportello bancomat.

Alle ore 03.30 circa di sabato 5 ottobre 2019, i Carabinieri della Stazione di Sommacampagna sono intervenuti presso la filiale della Banca Popolare di Verona in via XXVI aprile a Lugagnano di Sona, a seguito di un tentativo di furto aggravato.

Ignoti hanno cercato di asportare il contenuto della cassa mediante l’utilizzo di un congegno deflagrante appositamente installato all’interno della fessura dello sportello bancomat, allo scopo di farlo esplodere. I malfattori non sono però riusciti nel loro intento e, dopo aver abbandonato il manufatto inesploso all’interno del bancomat, sono fuggiti a bordo di una autovettura di grossa cilindrata, probabilmente in direzione di Verona.

A dare l’allarme gli abitanti delle case situate lì vicino. I Carabinieri sono intervenuti immediatamente sul luogo dell’evento criminoso per effettuare il sopralluogo e procedere ai primi doverosi rilievi ed accertamenti, unitamente al Nucleo Operativo della Compagnia di Villafranca di Verona e alla Sezione investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Verona.

Necessario l’intervento degli artificieri della Questura di Verona, per poter estrarre in sicurezza il materiale esplosivo rimasto all’interno dello sportello bancomat e procedere alle analisi. Sono già al vaglio degli investigatori tutte le videoregistrazioni delle telecamere presenti in loco e nelle zone limitrofe, per ricostruire la vicenda ed individuare gli autori del reato.