Mafia, nuova interdittiva nella Bassa

Il prefetto Donato Cafagna ha adottato una interdittiva antimafia nei confronti della Costruzioni D&D sarl con sede a Boschi Sant'Anna.

Il prefetto Donato Cafagna ha adottato una interdittiva antimafia nei confronti della Costruzioni D&D sarl con sede a Boschi Sant’Anna.

Il provvedimento giunge al termine di una complessa indagine nata dall’istanza di iscrizione alla white list della prefettura di Modena, necessaria per partecipare agli appalti post sisma.

Dalle attività informative delle forze di polizia, valutate anche dal Gruppo Interforze, sono emersi collegamenti  – anche residenti in provincia – tra l’amministratore occulto della società e le cosche calabresi.

L’amministratore risulta peraltro già condannato per gravi reati di natura associativa e implicato nell’inchiesta “Billions” della Guardia di Finanza di Reggio Emilia.

Il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria ha portato alla luce un sistema di fatture false che vedeva coinvolte società contigue alla ‘ndrina della Grande Aracri e un’altra società intestata ad un prestanome compiacente ma sempre collegato a lui.