Ipab, assemblea pubblica e poi sciopero

Continua l'agitazione dei lavoratori Ipab di Verona, che sfocia in un'assemblea pubblica domani sera e due giornate di sciopero.

sindacati

Continua l’agitazione dei lavoratori dell’Istituto di assistenza anziani di Verona. Fissata un’assemblea pubblica per domani alle 20.30 (giovedì 14 novembre) all’Hotel San Marco, in vista delle due giornate di sciopero del 15 e 16.

Le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Csa insieme alla Rsu e ai lavoratori hanno indetto infatti due giornate di sciopero intero turno di lavoro. Definite «irrecuperabili le relazioni sindacali con la direzione. Inaccettabile la carenza di personale». E ancora: «Incomprensibile l’applicazione degli standard di personale. Assenti le convocazioni del tavolo sindacale. Incomprensibile la spesa sul fondo. Assurde le denunce dei lavoratori alla Procura della Repubblica e le contestazioni disciplinari in giornata di sciopero».

Durissime le contestazioni dei sindacati: «Inaccettabile la sospensione del pagamento dell’indennità di turno ai turnisti. Illegittima la trattenuta, senza alcun titolo giuridico, di 50 euro sulla busta paga dei turnisti a ristoro delle festività infrasettimanali. Continua il comportamento antisindacale della direzione nei confronti della Rsu e delle organizzazioni sindacali».

Per venerdì 15 e sabato 16 sono in programma le due giornate di sciopero, con presidio davanti alla sede del parco dalle 11 alle 13.