Fuori pericolo la bimba affetta da tetano

La piccola paziente è ancora assistita per la respirazione e proseguirà le cure e le terapie in un altro reparto.

la regione conferma che la bambina non era vaccinata

È fuori pericolo la bimba veronese di 10 anni che aveva rischiato di morire dopo avere contratto il tetano perché non era vaccinata.

«Le condizioni della paziente – dice il prof. Paolo Biban, direttore della Pediatria dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona – sono migliorate, ma il decorso è ancora lungo».

La piccola paziente è ancora assistita per la respirazione e proseguirà le cure e le terapie in un altro reparto. Era stata ricoverata in gravi condizioni a giugno dopo avere accusato i sintomi di infezione da tetano, contratta verosimilmente dopo una banale sbucciatura ad un ginocchio. La bimba non era stata sottoposta alla profilassi vaccinale obbligatoria.

«Il tetano – spiega Biban è una malattia molto pericolosa, che mette a rischio la vita. Parte in modo subdolo, è una malattia sistemica che prende tutto il corpo». La profilassi vaccinale garantisce la copertura dall’infezione: «I vaccini sono fatti per questo» ha concluso il prof. Biban. (Ansa)