Ex Tabacchi, il progetto di riqualificazione parla norvegese

Sopralluogo questo pomeriggio nell’area adiacente la Fiera di Verona che sarà oggetto nei prossimi mesi di una profonda riqualificazione. La proprietà, rappresentata oggi da Heinz Peter Hager e Paolo Signoretti, ha annunciato alla presenza dell’assessore Ilaria Segala, di aver affidato il progetto al prestigioso Studio d’architettura Snohetta.

Sarà il celebre Studio d’architettura norvegese Snohetta, che ha già progettato la nuova Biblioteca d’Alessandria d’Egitto e la nuova Opera House di Oslo, a ridisegnare un’area strategica e importante per Verona come l’Ex Tabacchi di Viale del Lavoro? Ad annunciarlo, questo pomeriggio, sono stati Heinz Peter Hager e Paolo Signoretti, in rappresentanza della proprietà che a settembre del 2018 aveva annunciato pubblicamente l’acquisto degli immobili che da anni versavano in uno stato di completo abbandono.

Lo Studio Snohetta è stato incaricato circa quattro mesi fa e per loro, quello dell’Ex Tabacchi, è il primo intervento in Italia. La proprietà ha ribadito inoltre di aver rispettato la volontà di dedicare questo spazio ad attività ricettive legate al turismo e non al commerciale.

Il progetto definitivo prevede, tra le altre, anche una riduzione della volumetria degli immobili esistenti.

La nuova Ex Tabacchi diventerà anche tappa per il nuovo filobus e verrà realizzato anche un parcheggio multipiano ad uso pubblico. Soddisfatta l’assessore Ilaria Segala.