Non occorre solo saper guidare bene quando si è in strada, bisogna anche stare attenti agli altri. Specie se si viaggia sulle due ruote. In vista dell’estate la Polizia Stradale scaligera ha mostrato i dati relativi alla bella stagione dello scorso anno. 25 morti, di cui 10 in moto, due pedoni e una bici. Questo il drammatico bilancio che prende in considerazione purtroppo solo i mesi in cui il traffico di moto aumenta, quello che va da fine maggio a fine agosto. Pochi mesi, eppure i numeri sono sempre troppo alti. Nel 2017 erano stati 18 (11 in moto e tre pedoni), mentre nel 2016, 21 (di cui 9 in moto, 4 in bici e 2 pedoni). E ogni incidente, forse non ci si pensa mai abbastanza, distrugge una famiglia.