Un progetto robotico affascinante in seno all’iniziativa Leonardo Da Vinci 4.0 che è stata presentata ieri al liceo Boccioni di Milano e oggi a Verona al Teatro Fonderia Aperta in un evento dal titolo Ciak…si cresce- Strumenti, Invenzioni, Storie, per far girare il nostro futuro. Un progetto ampio che vede coinvolte alcune scuole aderenti alla rete Ares e che ha un punto di approdo certo quanto sfidante per marzo 2020: il Cern di Ginevra.

E proprio al Cern di Ginevra lavora un ex studente del Ferraris Alessandro Dall’Agnola, 23 anni, tecnico nel controllo dei superconduttori. «Pensare fuori dagli schemi e affrontare le cose con passione» questo il consiglio che ha dato ai tanti studenti di qualche anno appena più giovani.

A parlare alla platea anche il neo eletto presidente del gruppo giovani imprenditori di Confindustria Marco Dalla Bernardina alla sua prima uscita pubblica. Coniugare sperimentazione alla didattica lavorando in sinergia con le imprese del territorio: questo il leitmotiv che ha accompagnato, in fondo, anche il percorso dei ragazzi. Realtà imprenditoriali della provincia di Verona, Vicenza e Brescia come Tecno uno srl, Camozzi Automation spa, Giascosrl , Sipro srl , Exor International spa, Acciaierie Verona spa, Viessmann srl hanno sostenuto con costanza i progetti della scuola.