Coronavirus, nessun sintomo per il dipendente dell’albergo di Verona

Nessun sintomo del nuovo coronavirus dopo sette giorni, per il dipendente dell'albergo di Verona dove ha soggiornato la coppia ricoverata a Roma.

dipendente albergo esito negativo coronavirus a Verona

Non ha accusato, al momento, alcun sintomo il dipendente dell’albergo di Verona che ha avuto contatti con la coppia di turisti cinesi ricoverati allo Spallanzani di Roma per il Coronavirus.

Lo ha sottolineato il dirigente della Direzione di prevenzione Regionale del Veneto, Francesca Russo, rilevando poi che c’è «un caso sospetto», sempre a Verona, ma che finora ha dato esito negativo.

Riguardo alla persona entrata in contatto con la coppia cinese, durante il check out dall’albergo, il consiglio è stato quello di misurarsi col termometro la temperatura quotidianamente.

«Sono passati sette giorni – ha spiegato Russo, – e non ha avuto alcuna linea di febbre». La coppia aveva soggiornato nella città scaligera il 23 e 24 gennaio prima di trasferirsi a Roma.

Ieri mattina l’Ulss veronese è stata allertata dal Ministero della Salute, tramite la Direzione regionale di prevenzione del Veneto, che ha inviato personale medico all’hotel per gli accertamenti di rito. (Ansa)