Ciclabile Corso Milano, Zanotto: «Strisce storte necessarie per segnalare ostacoli»

La risposta di Zanotto alle accuse mosse dal consigliere del Pd, Federico Benini, non ha tardato ad arrivare. L'assessore ha spiegato che le strisce sono state ridisegnate stamattina.

strisce corso milano ok

Avevano fatto il giro del web ed erano state denunciate anche dal consigliere del Pd, Federico Benini, le strisce della pista ciclabile di Corso Milano: una linea retta alternata a delle onde in corrispondenza dei pali della luce.

Pochi minuti fa è arrivata anche la risposta dell’assessore ai Lavori pubblici, Luca Zanotto, che ha sottolineato come le strisce della ciclabile siano già state ridisegnate proprio stamattina dai tecnici del Comune: «Eravamo a conoscenza della cosa già da ieri – spiega l’assessore Zanotto – infatti questa mattina i nostri tecnici sono andati in sopralluogo e hanno fatto immediatamente rifare le strisce che delimitano la pista ciclabile di corso Milano. È stato un errore della ditta che se ne è occupata e che, dopo le nostre segnalazioni di ieri, stamattina è intervenuta per rimediare. La forma, che segue l’andamento dei pali, è necessaria proprio per avvertire i ciclisti della presenza degli ostacoli. Una misura per garantire la sicurezza di chi transita sulla ciclabile anche in orario serale e notturno quando la visibilità è minore».