Centro fotografia Scavi scaligeri, nel 2020 il cantiere

Il Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri tornerà presto nella sua storica sede, tra piazza Dante e Cortile del Tribunale: partirà nel 2020 la progettazione e l’avvio del restauro.

Il Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri tornerà presto nella sua storica sede, tra piazza Dante e Cortile del Tribunale. Nel 2020 partirà infatti la progettazione e l’avvio del restauro, necessari dopo il cantiere avviato nel 2016 per riqualificare Palazzo del Capitanio. 

Il tavolo tecnico per concretizzare l’opera è già operativo e vede insieme Comune, Fondazione Cariverona e Soprintendenza per definire i termini del protocollo d’intesa. 

Ora che i lavori al Palazzo del Capitanio stanno giungendo al termine, è tempo di programmare anche la riapertura degli Scavi Scaligeri, la cui attività non si è mai interrotta. In questi anni, infatti, l’ufficio del settore Cultura ha continuato a lavorare regolarmente, organizzando e supportando numerosi e importanti eventi e mostre legati all’arte fotografica. Per ultima, l’esposizione per ricordare i 30 anni dalla caduta del muro di Berlino “Mr. Gorbachev, tear down this wall!.

A fare il punto questa mattina gli assessori ai Lavori pubblici Luca Zanotto e alla Cultura Francesca Briani. «Stiamo lavorando per mettere a punto il percorso amministrativo più corretto – ha detto Zanotto –. Il tavolo tecnico è a buon punto e a breve saremo in grado di firmare il protocollo d’intesa. Solo allora avremo certezza di quali lavori saranno effettuati e con quali tempi. I tempi sono maturi, nel 2020 riusciremo ad appaltare i lavori e avviare i cantieri». 

Di sicuro cambierà la collocazione dell’ingresso, che non sarà in cortile del Tribunale ma in via Dante, tra l’omonima piazza e quella Indipendenza.

«Per precisa scelta dell’amministrazione, l’attività del Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri non si è mai fermata – ha detto l’assessore Briani –. Tanto che anche negli ultimi anni sono davvero tante e importanti le mostre e le collaborazioni realizzate dall’ufficio degli Scavi Scaligeri in ambito fotografico. L’obiettivo è sempre stato quello di restituire il prima possibile questo spazio alla città, riconosciuto come un Centro di Fotografia di altissimo livello, grazie a proposte che hanno valorizzato questa forma d’arte».