Sarà un grande parco urbano, verde e funzionale per i quartieri. L’area dell’ex scalo merci di Porta Nuova si prepara a lasciare il posto al sogno dell’amministrazione Sboarina, fin dalle battute elettorali del 2017: il Central Park. 45 ettari di parco che si sviluppano a sud della stazione Porta Nuova, che da una parte avranno come vocazione quello di essere il polmone verde di Verona Sud, dall’altra quello di permettere una migliore fruibilità della stazione per chi viene anche con i mezzi pubblici, per intenderci, da Santa Lucia. Sarà un percorso lungo, spiega il sindaco, che parte da oggi, con la firma del protocollo d’intesa tra Regione Veneto, Comune e Societ del Gruppo FS Italiane, che per 12 mesi elaboreranno il masterplan e l’analisi di sostenibilità economica con l’obiettivo di condividere e approvare i nuovi assetti dell’area ferroviaria e avviare il successivo iter urbanistico.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.