É passato solo un secolo da quando in Borgo Milano l’agricoltura era il cuore pulsante dell’economia del quartiere e la conformazione dell’area, delle strade, delle case, era completamente opposta a quella a cui siamo abituati. In questi cento anni Borgo Milano è passato da quartiere a vocazione agricola, poi industriale e infine, ai giorni nostri, a vocazione residenziale.
Grandi trasformazioni che lo scrittore e storico Davide Peccantini ha voluto raccogliere in un libro, supportando le documentazioni di Archivio di Stato, Archivio della Diocesi e biblioteche con testimonianze e aneddoti.
Borgo Milano nel Novecento è il terzo libro scritto da Davide Peccantini, presidente dell’associazione Quartiere Attivo e impegnato nel promuovere tra gli studenti la storia del territorio e, in particolare, dei quartieri in cui vivono.
Il libro racconta con dovizia di particolari i principali fatti e avvenimenti che hanno contribuito a cambiare il volto del quartiere. Come testimoniano le numerose foto, mappe e cartine raccolte da Peccantini nelle sue ricerche negli archivi cittadini e in biblioteca civica. Dove ha trovato anche dati statistici sulla popolazione, i progetti per la nascita delle nuove scuole del quartiere e della parrocchia di Maria Immacolata.
La presentazione ufficiale del libro si terrà venerdì 13 settembre, alle 20.30, in sala Lucchi allo Stadio, con un evento aperto a tutta la cittadinanza.