Palazzo Bocca Trezza, monumento cinquecentesco di via Xx settembre ed ex sede dellistituto artistico nani, da qualche tempo era diventato rifugio per almeno quattro persone, che dentro ci vivevano e si lavavano. Il tutto naturalmente in modo abusivo.

A svelare il nascondiglio è stata una telefonata di un passante, giunta ieri mattina alla segreteria del sindaco. E da lì, il via al blitz. Una volta entrata la Polizia Locale ha trovato quattro persone, tre uomini e una donna, tutti stranieri e con precedenti penali, che sono state fermate e segnalate all’Autorità Giudiziaria per invasione di edificio. Sembra che i quattro occupassero l’edificio da tempo, lo ricordiamo, un monumento storico con diversi affreschi ormai in pessime condizioni sulle pareti delle stanze. Pare poi che chi viveva nella struttura abbia utilizzato gli idranti presenti nell’immobile per lavarsi.