Anche quest’anno garantiranno il servizio nell’orario mattutino per permettere agli studenti di andare a scuola il prossimo 11 settembre. Ma questa è solo una questione morale degli autisti di Atv, che invece hanno indetto uno sciopero con i sindacati per il pomeriggio, dalle 17.30 e fino a fine servizio. Perchè si sciopera? Da tempo gli autisti dei mezzi blu denunciano un trattamento inadeguato a livello di stipendi. «Si parla di una media di circa 1100 euro», ci spiega Mario Lumastro, segretario di FILT CIGL Verona. I lavoratori sarebbero poi oppressi dal carico di lavoro, secondo il sindacato, arrivando a fare anche 40 ore di straordinari al mese.

«I dipendenti si lamentano delle condizioni? Hanno un buon stipendio a cui si sommano tredicesima e quattordicesima», interviene il direttore Zaninelli.  Eppure secondo Lumastro molti conducenti se ne andrebbero subito proprio per questo motivo, lasciando scoperte fasce orarie che vanno a gravare sui dipendenti già oberati dal lavoro.