Scuola e regionalizzazione, sono questi i temi affrontati oggi al Liston 12 di Piazza Bra al convegno organizzato da ANIEF, il sindacato di insegnati e formatori che ha voluto riunire attorno ad un tavolo i principali esponenti regionali e nazionali per iniziare un dialogo costruttivo attorno a una questione delicata.

Dopo i saluti della consigliera comunale Paola Bressan, del presidente ANIEF Veneto Rita Fusinato e del presidente provinciale Patrizio Del Prete, è stata l’assessore regionale all’Istruzione Elena Donazzan a ricordare come la battaglia dell’autonomia in generale, e dell’autonomia della scuola nello specifico, sia tuttora aperta nonostante il cambio di governo.

Seduta a fianco dell’assessore regionale l’onorevole Camilla Sgambato, responsabile nazionale Scuola e Istruzione del Partito Democratico che ha ribadito la centralità della scuola con interventi che servono, ma che devono essere gestiti dallo Stato sotto l’egida costituzionale.

Il timore più grande per ANIEF è rappresentato dagli squilibri che la regionalizzazione potrebbe portare, e di questo ne ha parlato il presidente nazionale Marcello Pacifico che a sua volta difende l’impostazione centralizzata della scuola, aprendo però a un dialogo costruttivo.

Durante la mattinata sono intervenute anche la consigliera regionale del Pd Orietta Salemi e il dirigente tecnico dell’Ufficio scolastico regionale Laura Donà.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.