Ha accoltellato il padre 80enne alla schiena trovava sulla sedia a rotelle, sotto gli occhi sconvolti della colf. Mentre la donna allertava la vicina e chiamava i soccorsi, il figlio 49enne ha rivolto il coltello verso di sé e ha tentato il suicidio. La tragedia questa mattina, passate le 8, in via Nazaro 11, nel quartiere di Veronetta. Il padre, Walter Paugger è morto in casa, inutili i tentativi di rianimarlo. Il figlio, Rudy, di origine bolzanina ma nato a Verona, è stato invece portato al Pronto Soccorso di Borgo Trento. Dovrà rispondere dell’accusa di omicidio. Ad assistere al dramma la collaboratrice domestica di 65 anni. Achiropita De Luca lavora da 25 anni nell’appartamento al terzo piano. Anche stamattina è andata come ogni giorno ad assistere l’anziano, da qualche mese in condizioni di salute difficili, e si è trovata testimone del delitto.

Rimane da chiarire il movente e su questo indaga la Questura che domani dovrebbe fornire ulteriori dettagli in una conferenza stampa. Sul posto intanto la polizia scientifica, le forze dell’ordine e i sanitari della Croce Verde. Un tratto della via è stato chiuso per consentire i rilievi. Una famiglia benestante, conosciuta nel quartiere, colpita l’agosto scorso dalla morte della madre e dai recenti problemi di salute del padre, questi i dettagli che emergono dalle testimonianze dei vicini di casa.