Sparatoria Trieste: i fratelli fino allo scorso maggio nel bellunese

Uno dei due, Carlysle Meran, era stato denunciato per il possesso di una scimitarra.

Hanno abitato fino allo scorso maggio nel comune di Ponte nelle Alpi (Belluno), i fratelli dominicani coinvolti ieri nella sparatoria nella questura di Trieste, Alejandro Augusto Stefan e Carlysle Meran, in cui sono rimasti uccisi due agenti di polizia.

Entrambi si trovavano nel bellunese grazie a due permessi di soggiorno rilasciati tuttavia da un’altra questura italiana. Rispetto ad eventuali illeciti registrati in Veneto, il solo Carlysle risulta essere stato denunciato per il reato di possesso di oggetti atti ad offendere, essendo stato trovato, nel corso di un controllo di polizia, in possesso di una scimitarra. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.