Pfas: rinviata la prima udienza del processo

Rinviata all'11 novembre la prima udienza del maxi procedimento sul caso di inquinamento da Pfas. La causa uno sciopero degli avvocati.

pfas rinviata prima udienza

La prima udienza preliminare sul caso di inquinamento da Pfas slitta a lunedì 11 novembre per lo sciopero degli avvocati. Il primo incontro tra il giudice Roberto Venditti, avvocati e le decine di parti civili era convocato per questa mattina in Tribunale a Vicenza ma tutto è stato rinviato a causa dell’astensione dei legali penalisti.

Da qui la necessità di spostare il procedimento di tre settimane. Nonostante questo a palazzo di giustizia si sono presentati legali e anche alcune mamme no Pfas che proprio ieri hanno manifestato a Venezia per chiedere la bonifica della Miteni di Trissino.

L’inchiesta, con 13 imputati, sul maxi inquinamento che ha toccato le falde di tre provincie procede non solo per il reato di disastro ambientale ma anche per l’articolo 439 del codice penale, che parla di avvelenamento di acque o di sostanze alimentari. Se il Gup deciderà per il rinvio a giudizio, il processo si svolgerà davanti alla Corte di Assise. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.