Influenza: parte la campagna vaccinale

Parte tra il 5 e l'11 novembre la campagna vaccinale della Regione Veneto contro l'influenza: vaccino gratis per 10 categorie di persone, per gli altri prezzo agevolato di 10 euro. Gli esperti concordano nel definire aggressiva la nuova influenza.

Prenderà ufficialmente il via tra il 5 e l’11 novembre prossimo la campagna vaccinale della Regione Veneto contro l’influenza 2019-2020. Sono già 864.000 dosi le dosi distribuite.

«Gli esperti nazionali – dice l’Assessore alla Sanità Manuela Lanzarin – sono concordi nel definire aggressiva la nuova influenza. Per questo rivolgo un forte appello a tutti i cittadini, a cominciare dalle categorie a rischio, a vaccinarsi. I numeri delle complicanze testimoniano come si sia ogni anno di fronte a una malattia da non sottovalutare, e la vaccinazione può evitare molte sofferenze e il dolore di decine di decessi. Mi rivolgo anche a tutti gli operatori del sistema sanitario, perché siano i primi ad aderire, dando così il buon esempio».

Le categorie a cui la vaccinazione è raccomandata e offerta gratuitamente sono:

  1. Donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino in gravidanza.
  2. Soggetti dai 6 mesi ai 65 anni di età affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza.
  3. Soggetti di età pari o superiore a 65 anni.
  4. Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale.
  5. Individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti.
  6. Familiari e contatti (adulti e bambini) di soggetti ad alto rischio di complicanze (indipendentemente dal fatto che il soggetto a rischio sia stato o meno vaccinato).
  7. Medici e personale sanitario di assistenza in strutture che sono in grado di trasmettere l’influenza a chi è ad alto rischio di complicanze influenzali.
  8. Soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori.
  9. Personale che è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani.
  10. Donatori di sangue.

Le persone non appartenenti a categorie a rischio che intendano vaccinarsi possono rivolgersi al proprio distretto sanitario di appartenenza per ricevere il vaccino al prezzo di 10 euro.